Le Vaccinazioni Obbligatorie e Consigliate per i Viaggi all'Estero

Le Vaccinazioni per l'Estero

Quando si progetta un viaggio in paesi lontani è doveroso informarsi con congruo anticipo sulla situazione sanitaria della nazione verso cui si è diretti e sulle vaccinazioni consigliate oppure obbligatorie.

Navigare Facile

Il primo suggerimento è quello di muoversi in tempo utile, dal momento che alcuni tipi di vaccinazioni richiedono settimane per immunizzare il fisico ed il relativo ciclo deve essere proseguito anche al rientro dall'area a rischio. Occorre, pertanto, informarsi se la zona del mondo verso cui si è diretti presenti particolari rischi a livello di malattie endemiche e rivolgersi al proprio medico curante o all'ASL di competenza per predisporre un adeguato piano di vaccinazione o di profilassi.

Food

Solitamente consigliata nei paesi africani e nelle regioni equatoriali e tropicali del Centro Sud America è la vaccinazione contro la febbre gialla (antiamarillica) che in taluni paesi è ritenuta obbligatoria, pena l'impossibilità di sbarcare, in virtù della grande diffusione di zanzare che possono trasmettere la malattia.

Nei paesi tropicali è sub-tropicali è, inoltre, significativo il rischio malaria, malattia debellata in Italia, ma ancora presente in diverse zone del mondo, la quale si manifesta attraverso ripetuti accessi febbrili di gravità variabile.

Si tratta di una fra le minacce più temibili in assoluto e pertanto è doverosa la prevenzione, basata sull'apposita chemioprofilassi oltre che sul rispetto di saggi comportamenti volti a ridurre il rischio d'essere punti dalle temibili zanzare anofele.

Oltre alla febbre gialla e alla malaria vi sono altre malattie che rischiano di contrarre i viaggiatori tra cui ricordiamo il colera, l'epatite A, la febbre tifoide, la rabbia ed altre ancora per le quali sono previste specifiche vaccinazioni.